Arcaniversitas Wiki
Advertisement

Battista Numiscure è un abitante di Collescuro noto per aver servito come boia sotto Hans von Kopperstein. Recentemente assunto dal Dipartimento per le Arti Oscure per occuparsi di eseguire le condanne a morte.

Il biasimo dei restanti veterani maghi partigiani di Collescuro che combatterono l’occupazione di Hans von Kopperstein non ha mai conosciuto tregua: tutt’oggi ogni volta che incrociano Battista sibilano a denti stretti “Mangiacarogne”, per poi sputare in terra come se pronunciare quel soprannome gli abbia guastato la bocca. I nipotini li guardano sconcertati e fanno per chiedere scusa a quel signore, vittima forse di un momento di confusione senile, ma gli anziani maghi li fermano rabbiosi: quello è il boia di von Kopperstein, traditore, carnefice dei suoi compagni, ultimo relitto di tempi imperdonabili. Se non gli diedero ciò che gli spettava fu solo per rispetto nei confronti di Lilia “Augurey” Acquerosse, eroina dei maghi partigiani e, cosa assurda, sua moglie. Lilia... o era santa o era matta, perché non ci sono dubbi che se gliel’avessero portata al patibolo Battista non avrebbe esitato ad imbracciare la “Pietosa”, la scure incantata che uccideva senza ferire la carne. Anche dopo la spiegazione i nipotini restano perplessi: non solo il mostro descritto dai nonni non combacia granché con quel mago riservato che alleva e ammaestra fwooper, ma Battista è evidentemente troppo giovane per aver servito sotto von Kopperstein. Anche i più scettici non possono però ignorare lo sprezzante lamento dei veterani, ora che i S.O.S. pare abbiano fatto visita al “Mangiacarogne”.

Advertisement