FANDOM


Cordelia Lamantini De Leon è il Capo dello Staff del Ministro della Magia.

Cordelia ha iniziato la sua carriera politica quando era molto giovane. Presto ha ottenuto incarichi di una certa rilevanza all’interno della congrega del Drago grazie ad una letale miscela di determinazione e spregiudicatezza che le ha consentito di rendersi indispensabile e di tessere una gran quantità di contatti legati alla sua persona da appoggi, favori e consigli. Ha sempre preferito l’ambito amministrativo - quello che le consente di lavorare dietro le quinte - al carrozzone delle elezioni e dei comizi. E non c’è da stupirsi se all’atto della sua elezione a Ministro della Magia, il Rubendraco Monaldo Cosmati abbia proposto proprio alla Lamantini il ruolo apicale della sua segreteria, nominandola Capo dello Staff. Dal carattere eccentrico e non priva di una certa verve, Cordelia è ambiziosa e competitiva in tutto quello che fa. Nella vita privata si può dire che la sua fama di schiantasassi abbia solo una piccola grande eccezione: la storia d’amore che da tanti anni la lega al marito Jonah De Leon, archistar del Mondo Magico e docente universitario di fama. I due sono inseparabili, per questo più di qualcuno si chiede se anche Cordelia deciderà di lasciare il suo incarico per essere assegnata ad un ufficio che le consenta di passare più tempo con Jonah.

Legami pubblici

Monaldo Cosmati, Ministro della Magia italiano, è il suo capo. Jonah De Leon, professore di Architetture Impossibili all’Accademia Polimagica di Venezia per oltre vent’anni, è suo marito. Aaron De Leon, ordinario di Aritmanzia a Roccantica è il figlio di Shabettai, fratello di Jonah, e quindi suo nipote. Conosce Leonida Crinieri da quando muoveva i primi passi in politica. È noto che abbia una particolare simpatia per Vittorio Paladini di Castromagistro, funzionario del Dipartimento per la Difesa dello Statuto di Segretezza della Magia. Negli ultimi anni è stata spesso in contatto con Astrea Dei Rigori-Ospergi mentre espletava i suoi incarichi di ambasciatrice. I suoi rapporti con il defunto Corvino Tramontani sono stati sempre piuttosto freddi, si dice Cordelia non potesse accettare che un esponente di una famiglia di antichissima nobiltà magica storicamente legata ai Rubendraco potesse avere deciso di abbracciare la causa Pegargenteus.

061117

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.