Demian Hassler è uno studente di Torrerbuma.

Nato dall’intenso amore tra una delle più brillanti auror del mondo magico, Astrella Mangiafoglie, e da un solare e dinamico babbano di origine austriache che rispondeva al nome di Hans Hassler, Demian è cresciuto felicemente a metà tra i due mondi. Quando era più piccolo, era stato spesso molto in ansia per le sorti della madre. Coraggiosa ai limiti della temerarietà, Astrella era nota per non arretrare dinanzi ad alcun pericolo, pur di compiere il suo dovere. A lasciarlo assai prima del tempo era stato invece papà Hans, che lavorava come guardiano nello zoo della cittadina babbana vicina a quella magica dove la famigliola risiedeva. A ucciderlo era stato un velenosissimo serpente tropicale: un tragico incidente che aveva lasciato nel piccolo Demian - che all’epoca aveva sette anni - oltre a un vuoto incolmabile, una indomabile paura dei serpenti. Il suo più grande terrore è tuttora quello di trovarsi faccia a faccia con un basilisco… Demian però non è tipo da soccombere alla paura; così, uno dei suoi principali obiettivi è riuscire ad apprendere il serpentese, ovvero la lingua di quei rettili striscianti. Sa bene che, in genere, rettilofoni si nasce; ma il piccolo mago non dispera. Crede fermamente che tutto possa essere imparato, con l’applicazione e lo studio: motivo per cui, a scuola, è interessato a tutte le materie e trascorre ore sui libri. Forse anche perché è alla ricerca di scoprire la propria vocazione: Demian è abile con gli incantesimi, ma non è certo, quello, l’unico campo che lo affascina. E il fatto di essere un giovane studioso non gli impedisce di ottenere ottimi risultati nello sport. Ama giocare a pugna, e ambisce, prima o poi, a venire selezionato per la Phoenix Aurea Juniores. Dopo la prematura scomparsa di Hans, Demian si è legato in modo quasi filiale al fratello di Astrella, il noto magizoologo  Leone Mangiafoglie. Non di rado, lo zio lo portava con sé al lavoro: nonostante la paura dei serpenti, le creature magiche incantavano il piccolo Demian, anche - e forse soprattutto - quelle classificate come più le pericolose. A un cucciolo di drago, il giovane mago deve una cicatrice da ustione sul braccio, poco sotto la spalla, che curiosamente ha la forma di una stella. Coraggioso come la madre, onesto e affidabile, Demian è pronto a scattare in difesa degli amici, qualora necessario; caratteristiche che hanno fatto sì che venisse smistato senza esitazione nella Casa Cervomanto, dove i compagni hanno subito compreso che di lui si sarebbero potuti fidare senza riserve.

020720

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.