Arcaniversitas Wiki

Federico Bellini è uno studente di Torrebruma.

C’è chi si deve impegnare anima e corpo ogni giorno per portare dei minimi risultati a casa e c’è chi raggiunge l’eccellenza con una naturalezza incredibile. Questo è esattamente il caso di Federico, lui ottiene il massimo risultato con il minimo sforzo, eccelle in quasi tutto ciò che fa, sembra quasi che sia sotto l’effetto di una perenne Felix felicis, ha il giusto connubio tra talento e fortuna. Federico cerca di condividere con tutti questo suo talento, è sempre gentile e disponibile, non è una persona rancorosa né vendicativa, nemmeno verso i bulli che, gelosi della sua popolarità, di tanto in tanto, lo prendono di mira con qualche dispetto. Questo suo atteggiamento accresce ancora di più la sua aura di bontà ed è anche per questo che è sempre circondato da amici o da persone che sperano un giorno di diventarlo, e non perde mai occasione per ricambiare l’affetto che questi gli dimostrano. Suo padre, Argante Bellini, che lavora al Ministero della Magia, è molto orgoglioso di lui, spesso racconta le sue gesta ad amici e colleghi non mancando di metterlo in imbarazzo con i suoi annunci e discorsi: oltre ad essere uno studente modello, Federico è anche molto umile e preferisce sicuramente una vita riservata rispetto al grande palcoscenico.

Legami Pubblici

Onofrio Foschi, oltre che collega, è buon amico del padre di Federico e con lui è sempre stato affettuoso. Papà Argante conosce molto bene anche Veronica Tramontani, Direttrice della Didattica a Roccantica; il ragazzo sa che lo attende, e sospetta che suo padre le abbia già riempito la testa con orgogliosi racconti su quanto sia bravo. L’auror Tancredi “Argo” Adamante conosceva bene sua mamma e ha frequentato qualche volta casa sua; Federico sa che, se dovesse avere problemi, può rivolgersi a lui. È praticamente cresciuto insieme a Nicholas Alianti; i due ragazzi sono come fratelli. Ha giocato qualche volta a pugna con Noemi Sperati e, nonostante Federico sia un eccellente giocatore,  spera di non doverla mai avere come rivale. La nonna di Lavinia Fabulari è amica della sua, e sebbene la ragazza abbia sei anni più di lui, i due sono molto legati. In Guglielmo Bilancia, per le sue doti di conciliatore e per la sua saggezza, vede una guida naturale.