Arcaniversitas Wiki
Advertisement

Gillo Parapiglia è uno studente di Roccantica.

Fin dai tempi di Torrebruma Gillo ha rappresentato un problema per l’ordine costituito. Fosse la classe, la scuola o la squadra di Pugna, il ragazzo è sempre stato la spina nel fianco di chi ricopriva un incarico di responsabilità. Perché a Gillo non piace come gira il mondo e soprattutto non gli piace chi vuole comandare e decidere per gli altri. E in più di un’occasione questo atteggiamento lo ha messo nei guai. Finché le cose non si sono fatte serie e nel corso di una manifestazione di protesta al Ministero della Magia, spintonato da un agente della Squadra Speciale Magica, non ha reagito finendo per essere arrestato e condannato ad alcuni mesi di reclusione. In prigione ha avuto modo di ragionare e di conoscere le brutture e le sopraffazioni del regime carcerario. Per questo appena uscito si è subito beccato una querela dal Dipartimento per l’Applicazione della Legge sulla Magia per un suo articolo sugli abusi ai danni dei detenuti pubblicato sul Misfatto Quotidiano. Ora ha bisogno di un buon avvocato perché dentro non ci vuole tornare e nel frattempo spera che a Roccantica potrà trovare qualche alleato per la sua lotta di classe.

Legami pubblici 

Gillo è ufficialmente fidanzato con Artemisia Tramontani, nonostante provengano da due mondi assai diversi: la ragazza appartiene infatti ad una famiglia antica e blasonata, mentre lui è di umili origini. Tutti quelli che conoscono Artemisia sanno della sua “sindrome della crocerossina” e le malelingue dicono che Gillo ne sia semplicemente l’ultimo beneficiario. Nessuno scommette sul loro rapporto che sembra stridere troppo con quegli ambienti altolocati in cui è cresciuta la giovane Tramontani. Gli amici invece li sostengono perché non hanno mai visto il rocambolesco Gillo tanti felice. È amico di Alberto Almardenti e Tamara Guerrieri, conosciuti fra i corridoi di Torrebruma. Durante una manifestazione si è imbattuto in Verena Sangiano, una ragazza animata dal suo stesso desiderio di smascherare la corruzione.

151118

Advertisement