Arcaniversitas Wiki
Advertisement

Giustino Probi è professore ordinario di Diritto e Diplomazia del Mondo Magico presso l'Arcana Università di Magia e Stregoneria di Roccantica.

L’improvvisa decisione di Giustino di concorrere per occupare la cattedra vacante di Diritto a Roccantica ha suscitato non poche perplessità tra i suoi colleghi. Tra i più brillanti diplomatici del mondo magico, Giustino era infatti considerato uno degli uomini chiave ai fini di risolvere la difficile situazione mediorientale, e ritirarsi a insegnare in un momento storico così critico è apparsa a molti come una bizzarrìa; tanto più che il mago non aveva mai dimostrato ambizioni accademiche. Primo di dieci fratelli di una famiglia di maghi purosangue ma dalle possibilità economiche alquanto modeste, Giustino si è fatto strada nella vita con le sue sole forze; si è specializzato a Roccantica brillantemente, è divenuto in pochi anni uno dei magiavvocati più richiesti - tanto da venire soprannominato “il mago dei casi impossibili” - e ben presto si è distinto in medio-oriente anche in diplomazia, negli anni immediatamente successivi alla guerra dei Djinn. Noto per le sue posizioni progressiste in campo legale, per difendere gratuitamente i maghi non abbienti e per le battaglie umanitarie in cui si è visto impegnato - fece scalpore quella per l’abolizione dell’uso dei Dissennatori nelle carceri - a chi gli chiede il perché di quell’improvvisa aspirazione all’insegnamento Giustino risponde sorridendo che di tanto in tanto il rapporto con i giovani è fondamentale affinché il pensiero non si sclerotizzi. Ma sono in parecchi a credere che il suo arrivo a Collescuro nasconda altri intenti.

Advertisement