Jean-Luc Rivière è un noto criminale del mondo magico italiano.

Conosciuto nel Malvicolo con il soprannome di “Macellaio Francese”, Jean-Luc è un uomo crudele e violento, noto per essere il più spietato fra i Patrizi, interessato unicamente al proprio guadagno e a salvare la propria pelle in ogni occasione. Si dice che in passato fosse un ladruncolo da quattro soldi, ma negli ultimi dieci anni la sua scalata ai vertici della criminalità magica è stata rapida e improvvisa, sbaragliando brutalmente tutti i competitori. Non è noto dove abbia trovato le risorse necessarie a comprarsi il supporto e gli uomini che hanno lastricato la sua repentina strada verso il seggio di Patrizio. Alcuni sostengono che avesse importanti agganci tanto al Ministero quanto presso l’Ufficio Auror. Da da quando siede al tavolo del potere del Malvicolo è diventato ancora più sprezzante, tanto che anche gli altri Patrizi trovano difficile avere a che fare con lui pacificamente. Nonostante tutti sappiano quali siano i suoi veri affari, per la legge, in un modo o nell’altro, è sempre passato come un semplice proprietario di immobili presso il Malvicolo. Immobili dove pare viva nell’agio, portando avanti i suoi traffici con spregiudicatezza. Amante del lusso, è convinto di essere un uomo estremamente raffinato, ma sono in molti a pensare che in realtà sia rozzo e cafone.

131119

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.