Kira Neri è una studentessa di Torrebruma.

Sempre a caccia di nuove avventure, non è raro trovare la giovane Kira a scorrazzare tra gli alberi che circondano la casa in cui vive con i genitori e il fratello maggiore: il coraggio, in lei, si mischia ad una gentilezza particolarmente accentuata, che la porta ad essere accorta per evitare ai famigliari qualche preoccupazione di troppo. Vista la sua indole e la sua naturale curiosità per l’apprendimento e il conseguente uso degli incantesimi, Kira ha già perfettamente chiaro cosa il futuro ha in serbo per lei – o meglio, cosa lei ha in serbo per il futuro: la giovane strega diventerà una promettente auror, seguendo le orme della madre Temi, che ha sempre ispirato la figlia con incredibili racconti. Noncurante dell’opinione altrui, è difficile che un parere contrastante con il proprio le faccia perdere di vista quali sono i suoi obiettivi; in questo è simile al fratello, Iolao, con cui è solita avventurarsi nel bosco limitrofo. Fu proprio durante una di queste escursioni che la vita della bambina prese una piega decisamente inaspettata: lei e Iolao stavano giocando a nascondino, quando il fratello scomparve senza lasciare traccia. La piccola Kira, dopo averlo inutilmente cercato nelle vicinanze, tornò a casa, riferendo l’accaduto ai genitori. Iolao venne ritrovato due giorni dopo davanti l’uscio, in evidente stato confusionale e senza alcuna memoria legata alla propria sparizione. Una nuova consapevolezza si fece strada in Kira: doveva comprendere quanto era accaduto al fratello. Per quanto sventurata, quella circostanza alimentò il suo desiderio di entrare nel corpo auror, così da aiutare le persone in difficoltà e, parallelamente, sfruttare il proprio vivace intuito per dipanare la nebbia fitta che avvolge i misteri più disparati. 

240620

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.