Luna Argentieri è una studentessa di Torrebruma.

Sempre con la testa china sui libri, la giovane Luna sogna da tutta la vita di diventare la più grande insegnante di Pozioni in Italia, se non in tutto il Mondo Magico. Deve questa sua grande passione dapprima a suo fratello maggiore che, quando erano bambini, la divertiva sempre con le pozioni più strane (la preferita di Luna era quella Ragliante, chiunque la bevesse passava una intera giornata a ragliare come un asinello). Suo fratello era di sicuro un grande appassionato di pozioni, ma la vera illuminazione Luna la ebbe quando una volta lei e la sua famiglia, furono invitati in un importante evento accademico dove suo padre, grandissimo esperto di Draghi, doveva parlare davanti a tutti delle proprietà curative delle scaglie di drago nella pozionistica. Ebbene, tra i relatori vi era il grande professor Levante Terzio Servelli de Profundis. Luna non ricorda altro di quella serata, se non il professor De Profundis che, insultando i maghi e le streghe in platea per la loro ignoranza nel campo, parlava di alcuni studi da lui condotti sulle uova di drago. In quel momento Luna realizzò che un giorno sarebbe stata come lui. Di carattere determinato e deciso, molti considerano Luna una ragazza un po’ snob, come lo sono d’altronde molti purosangue, tuttavia chi la conosce bene sa che è un’amica leale e una persona affidabile. Luna a Torrebruma ha voluto da subito impegnarsi per essere una studentessa modello in tutte le materie, ma senza alcun ombra di dubbio, la migliore in Pozioni.  

230520

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.