FANDOM


Selvaggia Pemonti è la nuova Guardiacaccia presso l'Arcana Università di Magia e Stregoneria di Roccantica.

La verità è che questo lavoro le serve: se fosse altrimenti, nessuno avrebbe convinto Selvaggia ad andarsi ad infilare in quel vespaio che è Roccantica. Nel corso della sua vita, Selvaggia è partita senza un ripensamento per domare draghi in Norvegia, studiare erumpent in Africa e curare colonie di kappa in Giappone, ma l’idea di avere a che fare con le beghe e, soprattutto, i guai causati dagli esseri umani, la getta nello sconforto. Non che Selvaggia abbia paura - è raro che qualcosa riesca a farle paura - ma davvero non ne ha alcuna voglia. Eppure, chi può permettersi di rifiutare un posto di lavoro all’Arcaniversitas, di questi tempi? E dunque eccola qui, dopo essersi informata il più possibile sui suoi nuovi colleghi e sui fatti degli ultimi semestri, allo scopo dichiarato - a se stessa - di capire fin da subito di chi fidarsi e chi invece temere come il vaiolo di drago. Le competenze di Selvaggia, a dire il vero, le avrebbero tranquillamente consentito di essere chiamata per la cattedra di Cura delle Creature Magiche, ma al di là del fatto che quel posto è già occupato (e a tempo decisamente indeterminato, si direbbe), nella tragedia di dover andare a lavorare in una scuola Selvaggia considera il posto di guardiacaccia decisamente come il male minore: sarà più libera di occuparsi del suo lavoro senza dover stare ogni ora a dare i resti a torme di studenti, o almeno così spera.

Legami pubblici

Anni fa Selvaggia affiancò Janira Ferrante in una lunga indagine sul bracconaggio dei jobberknoll (allo scopo di produzione illegale di veritaserum) nei boschi della Val d’Aosta. Nonostante le evidenti differenze tra le due famiglie, le due andarono molto d’accordo e presenziarono insieme alla conferenza stampa che annunciò la piena riuscita dell’operazione.

Il carattere non particolarmente paziente (almeno non con le persone) di Selvaggia le è valso un piccolo scandalo per mano di Edoardo Scartafogli: lui faceva domande provocatorie sulla classificazione della pericolosità delle Creature Magiche da parte dell’Ufficio Regolazione e Controllo e Selvaggia rispose “Lei sta lì a tediarmi sul pericolo rappresentato dalle creature magiche? La sua piuma è di fwooper, vero? Non le bastava una normale oca? Dovremmo proteggere loro da quelli come lei e non viceversa! Ora vada alla malora, lei e quella cartaccia del suo giornale!” La citazione fu pubblicata e le costò una serie di accuse sul fatto di tenere più agli animali che agli uomini che la tormentarono per alcuni mesi.

071117

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.