Arcaniversitas Wiki

Serafina Crinieri è l'ultimogenita della famiglia Crinieri. Creduta da tutti una maganò, è in realtà una pericolosissima obscuriale, la cui instabilità mentale ed emotiva ha fatto tremare tutta la comunità di Borgotorvo, preoccupata per la propria incolumità.

La ragazza è stata tenuta, fin dall’infanzia, lontana dalla famiglia e nascosta alla società. Come ella sia riuscita a sopravvivere alla sua condizione di obscuriale, per tanti anni, resta un mistero. Al suo ritorno a Borgotorvo, ha attirato involontariamente a sé un’antica scintilla di potente magia, nascosta in uno dei manufatti ritrovati nel tesoro di Roccantica, conosciuta nei miti con il nome di Fuoco di Prometeo. Divenuta custode di questo leggendario potere è, a oggi, considerata una delle creature più potenti del Mondo Magico. Le Megere Pattoruga, nel tentativo di appropriarsi della sua forza, l’hanno magicamente legata all’essere nascosto sotto Roccantica: il Leviatano. La giovane strega, nonostante la sua instabilità, è estremamente sensibile e ben conscia di non essere pienamente in grado di gestire un potere così grande. Così, presa coscienza del pericolo che rappresenta, ha scelto di isolarsi nuovamente dal mondo, abbracciando ancora una volta la solitudine di cui per anni ha terribilmente sofferto.

Legami Privati

Figlia di Leonida Crinieri e Marilù Birmani. Sorella di Augusto e Merida Crinieri. Nipote di Lucrezia Crinieri. Voci di corridoio dicono che abbia una cotta per il Professore di Pozioni e Alchimia di Roccantica, Levante Terzio Servelli De Profundis. Poco chiara è invece la natura del suo rapporto con il filosofo Nemo Errantes.