FANDOM


Temistocle Fortebraccio è il Vicedirettore del Dipartimento per la Difesa Magica.

Se c’è qualcuno in grado di racchiudere in sé tutte le qualità di un grande condottiero, quello è Temistocle Fortebraccio. Acclamato generale dell’Armata Arcana e membro dello Stato Maggiore, Temistocle regge con mano ferma lo staff del Dipartimento per la Difesa Magica. Copertosi di gloria durante la Guerra dei Djinn, negli ultimi anni ha affiancato l'attività amministrativa a quella militare, diventando in poco tempo uno dei dirigenti più stimati e al contempo temuti dell’intero Ministero della Magia. Austero, rigido, poco incline all’ironia e ad ogni forma di indecisione, Fortebraccio affronta ogni questione come si fronteggia un nemico sul campo di battaglia. Restio ad ogni forma di compromesso, è un mago mosso da forti valori e da un animo incorruttibile. Per quanto molto spesso carente nei modi - caratteristica che, talvolta, gli ha procurato qualche grana - l’efficienza è il suo marchio di fabbrica; qualsiasi organizzazione o gruppo che si trovi sotto la sua guida finisce inevitabilmente col funzionare in maniera impeccabile, grazie ad uno spietato e sistematico snellimento delle procedure e, persino, dell’organico. È per questo che alle mansioni di Temistocle è stata aggiunta anche quella di dare supporto al G.I.U.N.C.A., che in passato ha sofferto di alcuni problemi di coordinazione nel suo impegno di risolvere la crisi Leviatano.

Legami pubblici

Nel G.I.U.N.C.A. lavora a stretto contatto con la Direttrice del Dipartimento per le Catastrofi e gli Incidenti Magici Antiope Margherita Boschi e il vice della giunta - e celebre romanziere - Stefano Magoré. Al Ministero della Magia è diventato amico del Direttore dell’Ufficio Rapporti con i Dipendenti Davide Longinus, di cui ha spesso lodato la capacità di gestire le risorse umane del Ministero al pari di uno stratega sul campo di battaglia. Durante la Guerra dei Djinn ha combattuto assieme all’eroica soldatessa Sveva Zaccari.

141119

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.