Arcaniversitas Wiki
Advertisement

Victor Francistesi è un Tanatologo di fama internazionale del Mondo Magico italiano.

Ci sono maghi e streghe che cercano per tutta la vita una scappatoia dall'inevitabile fine che ci attende. Ce sono altri, terribili, che la dispensano a piene mani, per il solo gusto di farlo. La maggior parte di noi ne ha semplicemente paura. E poi ci sono le persone come Victor, che della Morte, hanno fatto la propria ragione di vita. Riconosciuto come uno dei maggiori tanatologi europei, è sempre stato affascinato sin dalla tenera età dall'inevitabile processo di decadimento della vita: laddove i suoi compagni di giochi si limitavano a schiacciare le formiche, lui ne osservava con attenzione gli ultimi spasmi, sino al momento del trapasso. Molte sono le dicerie sul suo conto: taluni affermano che, con un sorriso sulle labbra, sia pronto ad usare un Anatema che Uccide per procacciarsi soggetti per i suoi esperimenti, altri sostengono che in uno dei suoi rocamboleschi viaggi abbia incontrato la Morte stessa, della quale sarebbe ora perdutamente innamorato. Quale che sia la verità è indubbio che sia un mago accorto e capace, per il quale la conoscenza è più importare delle regole. Si potrebbe pensare che con il passare degli anni, Victor sia divenuto un uomo taciturno, scontroso e macabro. Tutto il contrario: è fra le persone più ironiche che possiate conoscere, capace di rendere cinicamente divertenti i molti aneddoti mortiferi di cui è stato testimone. Sempre in viaggio per verificare, sezionare e catalogare quei fenomeni che nessuno sano di mente studierebbe, Roccantica sembra celare misteri che un tanatologo degno di questo nome deve assolutamente svelare, e che potrebbero arricchire il suo libro di prossima pubblicazione La Morte aiuta a vivere meglio.

Legami pubblici

All’epoca della sua permanenza a Torrebruma prima e a Roccantica poi, è stato compagno di scuola di Onofrio Foschi. Di lui, Francistesi ha sempre apprezzato la mente estremamente analitica e acuta, e dall’altra parte, il Foschi è una delle poche persone che non si è mai curata degli interessi morbosi di Victor, guardando oltre: Onofrio è uno delle rare persone che il tanatologo può chiamare amico con cognizione di causa. È cugino di Lunachiara e Cerere Esculapi da parte di padre, ma fra loro i rapporti sono sempre stati davvero rari ed occasionali, e forse la presenza a Roccantica del tanatologo, potrebbe essere occasione di approfondire i rispettivi rami della famiglia. La famiglia di Astrid Balzani sembra aver intessuto numerosi rapporti con Victor, senza tener di minimo conto la sinistra fama del tanatologo, che dal canto suo ha sempre speso parole di elogio nei loro confronti.

260817

Advertisement